02 Nov, 2020

La resistenza al fuoco degli edifici riveste un settore d’importanza strategica nella valutazione globale della sicurezza antincendio di un’attività. Gli sviluppi che hanno interessato questo settore sono ormai divenuti costante oggetto di attente valutazioni da parte del Corpo dei Vigili del Fuoco.

Oggigiorno, il professionista antincendio ha a disposizione molti strumenti per analizzare in modo analitico le reali condizioni di stabilità e resistenti di elementi strutturali e non strutturali in condizioni di incendio.

Per questo motivo, i nostri uffici di Milano, hanno implementato un team di progettisti che sviluppano elaborate analisi di resistenza strutturale secondo il moderno approccio della resistenza al fuoco.

Tali capacità poggiano su una severa formazione di ingegneria civile strutturale, su formazioni specifiche nel settore della resistenza al fuoco e su esperienze lavorative di primo piano che ha visto la Jensen Hughes impegnata in numerose consulenze, ad esempio presso l’Aeroporto Internazionale di Fiumicino o gli stabilimenti della multinazionale Haier.

La consulenza è sviluppata nell’interezza della progettazione strutturale e generalmente segue i seguenti passaggi:

  • primi sopralluoghi di rilievo e sondaggio della geometria della struttura, degli elementi strutturali e delle proprietà meccaniche degli elementi;
  • analisi strutturali con software di calcolo avanzati di tipo generali e di tipo specifico nel pieno rispetto degli Euro-codici e/o Normative di comprovata validità;
  • scelta della necessità della applicazione di protettivi antincendio;
  • progettazione della soluzione di protezione passiva adatta a ogni singolo progetto;
  • direzione lavori e certificazione finale.

Le finalità di questa consulenza sono numerose e sono volte ad assistere il committente nel raggiungimento gli obiettivi imposti dalla normativa nazionale. Gli obiettivi possono essere differenti in ciascun progetto, ad esempio:

  • Riduzione dei costi tramite l’applicazione di prodotti protettivi specifici solo per gli elementi necessari;
  • Esclusione della necessità di applicazione di nuovi prodotti di protezione passiva;
  • Analisi di prodotti protettivi esistenti e loro eventuale ripristino.

Le competenze in campo di analisi strutturale in condizione di incendio sono gestite all’interno di un processo di validazione interna che permette il controllo tramite analisi critica dei risultati ottenuti dai software di calcolo.